Fiorentina: manca il goleador, chi segnerà almeno 10 goal?

F

La Fiorentina vince l’Opel Cup, nel triangolare con Athletic Bilbao e Mainz, e si tratta di una doppietta visto che i viola pochi giorni prima avevano vinto un altro torneo, la Coppa delle Tradizioni, con una formula simile contro Duisburg e Fulham.
La buona notizia è che questi due trofei vinti servono per il morale, e l’altro elemento positivo da considerare è che i viola nelle 4 partite da 45 minuti non ha mai subito goal, quale è il problema allora? Si tratta dello stesso che avevo già evidenziato durante il torneo di Duisburg: la Fiorentina ha difficoltà a segnare. Tutte le partite sono finite 0-0 e se non si fossero vinti i due trofei probabilmente ora ci sarebbe nervosismo, invece c’è un ingiustificato entusiasmo.
Mi piace essere sempre pragmatico pertanto quindi apprezzo il fatto che la squadra sia solida, ma credo che davanti dobbiamo essere più incisivi. Serve più voglia di vincere, pareggiare nel calcio moderno serve a nulla.
Quindi sarà importante da ora in poi proverà a cercare con più convinzione la porta avversaria, partite contro Sampdoria, Chievo e Udinese sono sulla carta tutte pericolose, per non parlare della trasferta di Napoli dopo la sosta del 9 Settembre. Se ci troviamo con una squadra che non sa vincere, avremo grosse difficoltà.
Quindi spero che si migliori molto presto, i nuovi innesti, quello di Miralles e quello del possibile Pjaca, potranno dare più qualità, ma non credo che faranno la differenza in termini di reti realizzate. I goal ce li dobbiamo aspettare da Simeone e Chiesa e magari da quel giovane Vlahovic che mi sta piacendo molto. Vediamo, tutti giovani, tutti un po’ a rischio. Mi riferisco al fatto che se non si inizia a vincere, sono proprio i giovani quelli che possono risentirne maggiormente. Pjaca se dovesse essere confermato ancora deve dimostrare il suo valore, tutti ne parlano bene, ma il tabellino va a suo sfavore: il massimo dei goal realizzati è 19 in 61 partite in due stagioni con la Dinamo Zagabria.
Sembra quindi un uomo da max 10 goal a campionato, Chiesa ha realizzato 9 goal in 63 partite e alla fine l’unico giocatore che segna un po’ di più è Simeone con un range tra 12 e 14 goal a campionato.
Siamo sicuri di poterci permettere di fare un grande stagione senza una punta da almeno 18-20 goal?
Sarà dura per Pioli. Il tecnico gigliato sta dimostrando di poter mettere in campo una squadra solida, ma le partite si vincono con i goal. Vedremo. Nel frattempo credo che per il prossimo anno sia inutile partecipare a questi triangolari, sono diversi anni che la Fiorentina vince queste coppe estive, mentre invece serve la cattiveria giusta per vincere quelle che contano.
Quest’anno il primo obiettivo sarà un posto in Europa League e dovremo provare a vincere la Coppa Italia, quella sì che sta bene in bacheca. La coppa di Duisburg o della Opel mi interessano poco, servono molto più agli sponsor che alla squadra.
Vediamo quali sono le intenzioni della società, massima fiducia a Corvino, ogni anno alla fine malgrado il budget inferiore agli altri club è sempre riuscito a fare una squadra competitiva. Ora che dallo scorso anno la squadra è stata rigenerata, si riparte con un gruppo importante, dove forse manca qualche italiano in più. Fiducia a Corvino e alla società, ma cari viola, iniziata a segnare, altrimenti sì farà dura raggiungere gli obiettivi.

Informazioni sull'Autore

Giulio Giorgetti

Tifoso della Fiorentina, sportivo. Molti mi conoscono come uno dei massimi esperti al mondo di scommesse sportive, ma sono qui su questo sito per parlare solo della viola.

Aggiungi un commento

Rispondi

Ultime notizie

Categorie

Link utili