Lazio – Fiorentina 1-0: un’occasione mancata

L


Ho seguito Lazio – Fiorentina dalla tribuna Monte Mario dello Stadio Olimpico e vi dico che è stata un’occasione persa. La Lazio era a pezzi, diversi giocatori fuori forma e con un Milinkovic-Savic che sembrava l’ombra di se stesso. Era un’occasione da prendere al volo e invece siamo andati via con l’ennesimo risultato negativo fuori casa. Iniziano ad essere troppe le partite con zero punti al di fuori di Firenze: tre sconfitte e un pareggio.
Una squadra che vuole puntare al vertice deve fare punti pesanti fuori casa: non un pareggio, ma una vittoria alla volta, figuriamoci se addirittura torniamo ancora una volta a mani vuote.
Dal terzo posto potevamo vincere e fare una pausa di Serie A sul podio e invece con questa sconfitta veniamo risucchiati al settimo posto insieme al Sassuolo e al Parma. Questa Fiorentina è molto più forte del Sassuolo, per non parlare del Parma. Un insulto anche solo accostarci a queste due squadre, ma se non si vince si finisce così. Alla fine è la legge della natura, resiste il più forte.
La squadra viola ancora una volta è ben messa in campo da Stefano Pioli, ma ancora una volta ha avuto un punto debole: Pjaca. Purtroppo il giocatore in prestito dalla Juventus è fuori forma e anche questa volta è come se avessimo giocato in dieci per tutto il primo tempo. Malgrado ciò e malgrado l’1-0 della Lazio, nella prima frazione di gioco era la Fiorentina che aveva fatto vedere qualcosina in più, ma restava una partita da pareggio. Nel secondo tempo invece è uscita la superiorità viola e non solo si poteva pareggiare, ma anche vincere. Tolto Pjaca, e con il giovane Sottil che ha voglia di fare bene, la Fiorentina è tornata a giocare in undici giocatori.
Il secondo tempo è stato un assedio nella porta della Lazio, ma alla fine non se ne fa nulla, usciamo dallo stadio con una sconfitta che ridimensiona pesantemente la stagione: è questa la Fiorentina che vogliamo vedere? Spero proprio di no, perché in questa stagione possiamo veramente lottare per i primi posti, serve però anche inventiva e saggezza da parte di Pioli. Insistere su Pjaca in questo momento è una scelta che non funziona; meglio mettere il giocatore in panchina e continuare a fargli fare spezzoni di gioco, o meglio farlo giocare con squadra di basso profilo, fino a che non entrerà in forma.

Informazioni sull'Autore

Giulio Giorgetti

Tifoso della Fiorentina, sportivo. Molti mi conoscono come uno dei massimi esperti al mondo di scommesse sportive, ma sono qui su questo sito per parlare solo della viola.

2 commenti

Rispondi a Simone Annulla risposta

  • Mi dispiace focalizzare l’attenzione sul singolo, ma quando ci sono 10 musicisti che suonano bene e uno che stona, il concerto va male. Negli anni passati abbiamo sempre avuto dei punti deboli, in questa stagione la rosa è ben costruita, e Pjaca di cui tutti parlano bene dovrebbe essere un altro ottimo giocatore, ma se non è in forma inutile sprecarlo, a maggior ragione con la Lazio allo Stadio Olimpico. Pioli deve sapere cambiare, se ci sono infortunati e per quel modulo non vuole “bruciare” Sottil dal primo minuto, scelta che ci può stare, allora deve trovare un undici in campo differente.

  • È vero . Parliamo troppo spesso di occasioni mancate. Una volta per un refolo di vento su un polpastrello, una volta e forse anche più perché ci mettiamo del nostro.
    In ogni caso c’ è sempre qualcosa che non ci fa fare ” il salto”.
    Aggiungerei che anche Simeone non mi è parso per niente al top della forma ma piuttosto spompo.

Ultime notizie

Categorie

Link utili